SERIE D Gara 1 Playoff – IL JBC LA SPUNTA IN UN’ATMOSFERA CALDISSIMA DA PLAYOFF

JUNIOR BASKET  67

EXCELSIOR         64  

 

 

 

Parziali  17-16, 29-33, 49-48

Arbitri: Nestori – La grotta

Junior Basket Curtatone :  Asan 26, Benedini, Accorsi, Moreno 8, Savazzi (K) 5, Barrotta 8, Tosi 6, Gorni 4, Masenelli, Tognini, Vucenovic, Pantic 10.

Allentore: Trazzi, 1° Ass.: Ferraboschi, 2° Ass. Guatelli. 

Excelsior Bergamo: Ricci 5, Cornaro, Sironi 16, Armanni 2, Xausa 11, Oliva 8, Tonsi 4, Lussano 5, Foresti (K) 7, Reguzzi, Zucchetti 6, Locatelli.

Allenatore: Blasizza.

Curtatone –  Non si sa il perchè ma è così, nelle gare dei playoff l’atmosfera si surriscalda a mille e questa era la temperatura del Palasigla dopo la vittoria al fotofinish del Junior Basket sull’Excelsior Bergamo; un importante primo passo che da fiducia e morale ma che non deve fare assolutamente abbassare la guardia. La cronaca: palla e due ed è già bagarre, Excelsior iper aggressiva in difesa per imbrigliare la circolazione di palla del JBC e il suo metronomo Maxi Moreno, Junior Basket disattento sotto le plance, dove Sironi la fa da padrone, ma pungente in attacco soprattutto negli attacchi al ferro. Il primo quarto si chiude in sostanziale parità sul punteggio di 17 a 16 per i padroni di casa, ma chiare sono le indicazioni sull’intensità che avrà questa gara. In avvio del secondo parziale i giocatori di Bergamo, forti di un buon contributo dalle rotazioni, mettono la testa avanti e si portano sul + 9; le triple di Savazzi e Asan consentono ai biancoblu di rimanere in partita, ma il quarto è ormai andato e gli ospiti vanno al riposo lungo in vantaggio di 4 lunghezze sul punteggio di 29 a 33. Dopo l’intervallo il Junior Basket ritorna in campo con maggior determinazione soprattutto sotto i tabelloni, dove l’Excelsior non riesci più ad essere così incisiva, e i rimbalzi difensivi conquistati e qualche palla rubata permettono ai padroni di casa di aprire il campo e correre, e quando le guardie corrono ci pensa Maxi Moreno a servigli assist che vanno solo depositati dentro il canestro. Lo svantaggio viene colmato e il parziale si chiude sul + 1: 49 a 48 sul tabellone. Ultimo quarto decisivo, le panchine ormai hanno scoperto tutte le loro carte, non sarà la tattica a spostare gli equilibri ma la voglia di ogni singolo giocatore di portare a casa la partita. il parziale si gioca per i primi 7 minuti punto a punto, poi nei tre minuti finali succede di tutto: il JBC avanti di tre punti infila una tripla con maxi Moreno che viene però annullata per blocco irregolare; sul ribaltamento di fronte Bergamo impatta con una tiro dall’arco e, subiti due liberi da Asan, si porta a + 1 con la tripla di Oliva. Gelo al Palsigla fra i supporter mantovani che però non perdono la fiducia e continuano a gran voce ad incitare i ragazzi, Tosi e Asan dalla lunetta tengono il JBC avanti di una lunghezza e con palla in mano a 19 secondi dalla fine. Timeout frenetici chiamati dalle panchine per le ultime indicazioni sui meccanismi da mettere in campo e poi iniziano i 19 secondi finali; rimessa dal fondo Junior Basket, press a tutto campo degli ospiti………… fischio arbitrale e palla persa per non aver superato la metà campo negli otto secondi regolamentari. Solo 11 secondi alla sirena e ospiti a – 1 con palla in mano. Rimessa nella metà campo JBC, Asan pressa il portatore di palla bergamasco, o meglio, alla sua maniera lo “bracca”, lo spinge sulla linea laterale, gli ruba palla, lo salta e lo obbliga al fallo. Due su due dalla lunetta e splendida vittoria portata a casa  con il punteggio finale di 67 a 64

Buona la prima come direbbe qualcuno, calma e sangue freddo come direbbe qualcun altro, per ora pensiamo solo a goderci questa vittoria e….. tutti a Bergamo il 1° maggio!!!! Un bravo a tutti ma MVP della serata un’immenso ed inesauribile Maxi Asan.

 

Go JBC!!!!

Junior Basket Curtatone – Alberto