, ,

Simone Broglia confermato fisioterapista

Lo Junior Basket Curtatone comunica che Simone Broglia, fisioterapista e responsabile dello studio fisioterapico Elio’s, sarà ancora il punto di riferimento della società in materia e sarà a disposizione per la cura e la prevenzione degli infortuni degli atleti tesserati.
L’ottimo lavoro e l’intesa con lo staff tecnico durante la passata stagione, hanno portato la squadra in perfette condizioni nel rush finale con la vittoria del campionato.

#SIRIPARTE 💪💪💪
#GOJBC
#SIAMOJBC
#JBCFAMILY

Pietro Ferraboschi promosso ad allenatore della prima divisione

Pietro Ferraboschi sarà alla guida della formazione che disputerà il campionato di 1 Divisione nella prossima stagione.

“Orgoglioso che la società mi abbia concesso la guida di una squadra tutta mia, esperienza che mi permetterà di continuare il percorso di crescita sportiva che sto intraprendendo studiando da allenatore.
L’obbiettivo è quello – in linea con le scelte societarie degli ultimi 3 anni – di dare continuità allo sviluppo dei ragazzi nel delicato salto fra campionato giovanile e campionato senior.”

#SIRIPARTE 💪💪💪
#GOJBC
#SIAMOJBC
#NUOVASTAGIONE
#JBCFAMILY

JBC assapora l’impresa con la capoclassifica On The Rocks

JBC 62
ON THE ROCKS 67

JBC: Accorsi 19, Barrotta 15, Benedini 3, Bonato 2, Ceriani, Guatelli (K), Masenelli 5,  Mazzoni, Pantik 8, Tognini, Tosi 10, Vucenovik.
All. Moreno
Ass. Gozzi, Ferraboschi

Avvio concreto per il padroni di casa che si portano sul 12-2 in un amen grazie ad un Accorsi onfire. La risposta ospite non si fa attendere e grazie ad alcune ripartenze, Gussola impatta sul 14-14 alla fine del primo quarto.
L’attacco JBC viene imbrigliato dalla fisica difesa ospite, brava analogamente sia nel ripartire in contropiede che nel trovare tiri aperti, frutto di disattenzioni difensive allarmanti. Anche i subentri dalla panchina non entrano con quel livore necessario per poter raddrizzare un quarto che vede JBC subire ben 28 punti.
Il rientro dall’intervallo lungo fa sperare in una reazione mantovana, sotto di 12 lunghezze; il fuoco purtroppo si spegne troppo presto e il margine di vantaggio ospite rimane in doppia cifra. La partita si inasprisce negli ultimi 7 minuti si sfiore la bagarre in almeno un paio di occasioni. I giovani padroni di casa in una situazione fisica del genere concedono finalmente una risposta positiva e rientrano fino al -5 palla in mano quando mancano poco meno di 4 minuti alla fine. Solo una mancanza di lucidità dopo minuti concisi, condita dall’esperienza ospite permettono ai Gussolesi di ricingere il gap e chiudere la partita con relativa tranquillità.

GO GO JBC

Pietro

La prima divisione centra il riscatto nel derby con Virtus Mantova

ABC VIRTUS MANTOVA 56
JBCURTATONE 71

JBC: Accorsi 2, Benedini 3, Bonato, Ceriani 4, Guatelli (K) 6, Marini 2, Masenelli 13, Pantic 19, Rabbi, Roversi 4, Vucenovic 12, Zucchet 6
All. Moreno, Ass. Ferraboschi

Curtatone affronta i cittadini della Virtus con due importanti stimoli: non perdere il treno playoff e vendicare la sconfitta dell’andata.
La partenza è contratta per gli ospiti, che subiscono il gioco più deciso dei padroni di casa e trovano solo il ferro nelle conlusioni dalla distanza.
Gli aggiustamenti difensivi permettono di limitare il gap e chiudere comunque il quarto in vantaggio (11-15).
Vucenovic comincia a far sentire i propri centimetri sia a rimbalzo difensivo che sotto il ferro avversario ed al netto di alcune, ripetitive, lacune difensive, JBC chiude l’intervallo lungo in vantaggio di 9 lunghezze (25-34).
Il terzo quarto è sicuramente quello che fa esprimere il miglior basket a Curtatone, con una difesa finalmente attenta che lancia il contropiede, splendidamente gestito da Accorsi e coadiuvato da Ceriani il cui esempio è seguito da tutta la squadra (34-57).
Benedini e Guatelli trovano ottime collaborazioni, ma il massimo vantaggio ancora una volta ci rammollisce e permettiamo un break Virtus, che recupera 11 punti in pochi minuti. Questa volta è Masenelli con due triple provvidenzali a mandare tutti a casa (56-71 il finale).
Chiudere in perdita (22-14) l’ultimo quarto deve far riflettere: 3 delle ultime 4 partite ci hanno insegnato che la gestione mentale del vantaggio va assolutamente rivista e 35 minuti di buon basket possono non essere sufficienti.
Con questa considerazione, prepariamoci ad affrontare le prossime decisive 3 partite, che vedranno fronteggiare Junior Basket le prime tre forze del campionato.

GO JBC

Pietro

Una 1 DIV dispersiva mette a rischio le speranze playoff

JBC – BASKET BRIDGE 2.0 55-57

Nonostante una discreta prova per tre quarti di partita, la prima divisione JBC soccombe fra le mura amiche in uno scontro che avrebbe dato speranze al raggiungimento di un posto playoff.

I primi dieci minuti vedono la squadra di casa in leggero vantaggio, grazie a buone conclusioni merito di un gioco corale in cui a turno si distinguono i cinque titolari Masenelli, Pantic, Bonato, Marini e Gorni.

Nel secondo quarto è la panchina di Curtatone a promuovere un vantaggio in doppia cifra grazie ad un paio di bombe di Roversi.

Dopo l’intervallo lungo una difesa attenta e l’arsenale in post basso di Gorni permettono l’allungo dei padroni di casa fino a +20, che lascia intendere un finale di gara finalmente non al cardiopalma, dopo due partite (una sconfitta esterna ed una vittoria interna nel derby con Asola) decise negli ultimi minuti.

Nulla più lontano dal vero: prima un parziale ospite di 0-7, poi un repentino ulteriore parziale permettono ai bresciani di arrivare a contatto a pochi minuti dal termine.

JBC non trova la via del canestro nonostante le buone conclusioni disegnate, dal +4 dei padroni di casa si passa clamorosamente ad un canestro e fallo ospite che vale il +2 a favore dei bresciani a 4.6 secondi dalla fine.

Il tiro da tre di Pantic si spegne sul ferro, lasciando negli occhi dei ragazzi in bianco il rimpianto dei troppi errori commessi.

La via per i playoff è compromessa, ma assolutamente raggiungibile, se il cuore e la concentrazione saranno quelli dimostrati per 30 minuti abbondanti di partita. Che gli errori commessi siano da stimolo a correggerci, crescere ed arrabbiarci quel tanto che basta per i prossimi decisivi otto scontri.

JBC
Pinzi 4, Bonato 10, Siliprandi, Marini 3, Gorni 10, Morellini (cap), Masenelli 5, Roversi 10, Vucenovic 4, Scaratti, Pantic 9
All. Moreno, Ass. Ferraboschi

JBC Staff

PRIMA DIVISIONE – ESORDIO CON VITTORIA

JUNIOR BASKET    67

BK GAVARDO        64

Parziali:  7-10, 29-28, 47-48

Arbitrio: Breviglieri

Partita giocata il 11/10/2018

Junior Basket: Bonato, Visentini, Barrotta, Siliprandi, Accorsi, Ceriani, Guatelli (K), Piccoli, Fornoni, Morellini, Tognini, Marini.
Allenatore: Moreno. 1° Assistente: Gozzi

BK Gavardo: Candela, Danieli, Busseni, Tagliani, Paganelli, Contrami, Bertulli Tosi, Datteri, Rossi, Gidoni, Zanaglio.
Allenatore: Tosoni.

Levata –  Prima assoluta per la matricola JBC nel campionato di Prima Divisione maschile che esordisce con una vittoria ottenuta con tanto orgoglio e tenacia. Partita combattutissima per tutti i 40 minuti, che a parte un tentativo di fuga degli ospiti nel terzo quarto, è stata giocata punto a punto fino al minuto finale dove il Junior Basket è riuscito a guadagnare un piccolo vantaggio poi gestito fino alla sirena. Positivo quindi l’esordio di questo nuovo roster composto da un mix di giocatori senior e junior, che stanno lavorando duro e con entusiasmo per trovare la giusta amalgama e identità.

Go JBC!

Junior Basket Curtatone – Alberto