SERIE D – IL JBC SOFFRE MA METTE I PRIMI DUE PUNTI IN CLASSIFICA

JUNIOR BASKET   93

BEDIZZOLE          89

Parziali:  23-19, 40-44, 64-62

Arbitri: D’Amone – Gianfreda

Junior Basket:  Asan 15, Moreno 11, Rosignoli 2, Savazzi (K) 19, Barrotta 24, Accorsi, Tosi 14, Gorni 6, Benedini, Diaconu, Braghini 2, Marini.
Allenatore: Trazzi Stefano

Bedizzole: Pernetta 8, Pasini (K) 10, Chen 4, Pellegrini, Golonia, Zorat 15, Faroni 2, Zanardi 31, Vassalli 2, Zoccoli, Peschira 13, Taddeolini 4.
Allenatore: Pasini.

Curtatone –  Buona la prima ma con tanta fatica, il JBC guadagna i due punti nell’esordio casalingo contro il Bedizzole ma la vittoria rappresenta il bicchiere mezzo pieno di una partita vinta in rincorsa con diverse fasi giocate in affanno e con scarsa lucidità. La gara: parte bene il Junior Basket con un capitan Savazzi in gran spolvero che finalizza chirurgicamente l’ottima circolazione di palla, buoni i ritmi e le spaziature in campo che consentono a tutto il quintetto di mettere punti a referto. Nulla da dire, avvio convincente con i biancoblu di casa che chiudono  il primo parziale in vantaggio di nove lunghezze sul punteggio di 23 a 14. Nel secondo quarto le cose cambiano radicalmene, il JBC spegne la luce e si accontenta, basta difesa, basta aiuti e recuperi, solo energia da spender in attacco. Il Bedizzole non ci pensa due volte e prende in mano le redini della gara, attacca con continuità e determinazione il ferro, realizza punti, guadagna falli e all’occasione apre il campo per tiri da tre con i piedi per terra. I mantovani assistono da “spettatori” alla rimonta degli avversari, molli sulle gambe e senza idee, e perdono malamente il quarto con un parziale negativo di 17 a 30 (40 a 44 all’intervallo lungo). Svegliarsi da un torpore del genere non è affatto facile, soprattutto se si pensa di aver giocato una gara “piacevole” che il pubblico ha anche gradito. Al rientro in campo qualcosa migliora, ma il Junior Basket rincorre sempre il gioco dei giovani bresciani, che consapevoli dell’inerzia della gara a loro favore giocano in fiducia e con grande energia, sempre primi su ogni palla vagante. Il JBC mette  pezze e rimane agganciato, ma per coprire le difficoltà snatura il proprio piano partita senza mai però trovare una vera identità. Il terzo quarto si chiude in sostanziale parità sul punteggio di 64 a 62, aprendo ad un finale di gara dalle mille incognite. Primi minuti dell’ultimo parziale giocati sul sostanziale equilibrio con entrambe le difese in difficoltà contro i rispettivi attacchi, il Bedizzole arriva con buona continuità al ferro ma paga in difesa recuperi non più lucidi; il JBC trova maggior continuità in attacco ma è ancora fragile e disattento in difesa. In gare di questo tipo solo episodi o giocate dei singoli spostano gli equilibri, e anche qui lo schema si ripete: bravi o fortunati i ragazzi del Junior Basket inventano qualcosa e riescono a scavare nei minuti finali quel piccolo vantaggio che li porta alla sirena con il punteggio vincente di 93 a 89.

La vittoria è il bicchiere mezzo pieno, il bicchiere mezzo vuoto lo lasciamo a coach Trazzi che in settimana avrà parecchio da lavorare in vista della difficile trasferta di Sarezzo. Capacità e qualità ci sono,fiducia anche, non rimane che rimboccarsi le maniche.

Go JBC!

Junior Basket Curtatone – Alberto