SERIE D – FILOTTO JUNIOR BASKET: IL CASALMAGGIORE NON FERMA LA CORSA DELLA CAPOLISTA

Parziali: 15-22, 40-47, 59-70

Arbitri: Andreetta – Brogin

Casalmaggiore: Lombardi 11, Cavaliere, Antozzi 7, Parizzi P., Grazzi 18, Silocchi 2, Pirolo 9, Zani, Marchini 22, Osuru, Parizzi R. (K) 6, Donzelli.

Allenatore: Vencato P. – 1° Assistente: Setti P.

Junior Basket Curtatone: Asan 7, Moreno 34, Rosignoli 8, Barrotta 13, Rutilli, Maiorino 3, Accorsi, Tosi 9, Prunestì (K) 8, Gorni, Diaconu, Mazzoni.

Allentore: Trazzi Stefano – 1° Assistente: Lesignoli Matteo

Casalmaggiore – Il Junior Basket torna dall’insidiosa trasferta di Casalmaggiore con una vittoria di carattere e di sostanza dopo una gara sempre condotta in testa ma dai mille risvolti, con il JB che parte a razzo e scappa, contiene i tentativi di rientro degli avversari, soffre terribilmente, quasi si fa agganciare ma non molla; si ricompatta, reagisce e chiude in controllo. Detta così sembra routine, ma dietro questo successo c’è stato un grande lavoro di squadra e staff che hanno dominato un match affatto scontato: al fischio di inizio, come già detto, il JB sorprende gli avversari e li annichilisce con un parziale di 15 a 0, obbligando coach Vencato a bruciarsi subito il time out  per cercare di arginare la foga degli indemoniati Rosignoli, Tosi e Prunestì, finalizzatori delle invenzioni di Maxi Moreno. Solo nel finale di quarto i cremonesi riescono a ridurre lo svantaggio a – 7 spinti da Lombardi e Antozzi (15 a 22 il primo parziale). Nel secondo quarto l’intensità del gioco aumenta con percentuali di realizzazione che rimangono alte, la panchina mantovana cerca e trova nelle rotazioni minuti di qualità e intensità, e riesce a ribattere colpo su colpo ai tentativi di rientro di Casalmaggiore; la gara in qualche frangente si fa anche dura con il pubblico sulle tribune che si infiamma, ma l’inerzia rimane nelle mani del JB che impatta il parziale 25 a 25, e va al riposo lungo ancora in vantaggio di 7 lunghezze, 40 a 57 il punteggio sul tabellone. Alla ripresa i padroni di casa trovano la chiave per limitare la velocità del JB e portare la gara su un livello di maggior fisicità sotto le plance, dove guadagnano rimbalzi offensivi con seconde opportunità di tiro e falli da monetizzare in lunetta. Trascinati da Marchini arrivano al – 1 ma non vanno oltre……, i ragazzi di coach Trazzi ritrovano orgoglio e intensità, commettono si qualche errore di troppo, ma trascinati dall’encomiabile lavoro difensivo di Accorsi, che toglie ossigeno al play avversario, ritrovano energie e motivazioni per piazzare un break che taglia le gambe agli avversari che, in chiusura di quarto, si ritrovano di nuovo a – 11 sul punteggio di 59 a 70. L’ultimo parziale si presenta avvincente e insidioso, il Casalmaggiore gioca in casa ed è squadra espertissima che sa come affrontare i finali di gara, il Junior Basket queste caratteristiche non le ha ancora, se le sta costruendo passo a passo, e non vuole mollare nulla. Nel Casalmaggiore è l’esperto Grazzi che prova con le sue conclusioni a condurre la rimonta, in casa JB è Maxi Moreno che prende per mano i giovanissimi compagni di squadra e li trasforma in veterani da playoff, gestendo ogni pallone e innescando le conclusioni pesantissime di Barrotta e Tosi. Alla fine il tabellone non mente e premia la squadra che ha fatto la partita: 75 a 82 per uno splendido Junior Basket.

Stare in testa alla classifica non è facile ma è un grande previlegio, occorre mentalità, carattere, tanta umiltà, massimo rispetto per tutti gli avversari e voglia di rimettersi in discussione ad ogni partita; stasera abbiamo fatto un passo in questa direzione, ne mancano ancora tanti altri, ma la strada è quella buona.

Go JBC!

Junior Basket Curtatone – Alberto