SERIE D PLAYOFF – “NOT IN MY HOME”, UN PIROTECNICO JB DAVANTI A UN PUBBLICO FANTASTICO CONQUISTA LA FINALE

JUNIOR BASKT   71

SANMAURENSE 40

Parziali:  21-6, 38-16, 50-24

Arbitri: Mozzarelli – Marconetti

Junior Basket: Pinzi 8, Asan 5, Moreno 11, Rosignoli 3, Savazzi 4, Barrotta 16, Rutilli 1, Maiorino 6, Accorsi, Tosi 16, Prunestì (K) 1, Diaconu.
Allenatore: Trazzi Stefano

Sanmaurense: Riva, Caldera, Fossati 13, Carnevale (K) 9, Calvi 3, Capella 4, Zatti, Pagliai 8, rsti, Oglina 3.
Allenatore: Bruni.

Curtatone –  Grande impresa del JB che dopo aver perso gara 1 in casa,  rimesso la sfida in parità con la vittoria in trasferta di gara 2, ieri davanti ad un pubblico fantastico ha sfoderato una super prestazione e si è guadagnato la finale per la C Silver. Partenza a razzo dello starting five Asan, Moreno, Savazzi, Maiorino e Tosi che riesce a bombardare la retina pavese con continuità e precisione galvanizzato da una pressione difensiva asfissiante che  impedisce ogni sviluppo offensivo credibile alla Sanmaurense. In un batter d’occhio gli avversari si ritrovano alla fine del quarto, senza capire il perché, sotto di 15 lunghezze sul punteggio di 21 a 6. I due minuti di pausa non bastano a coach Bruni per risistemare le cose, le rotazioni in casa biancoblu con Barrotta e Prunestì danno ulteriore energia e fisicità ad un JB che macina gioco come uno schiacciasassi e non concede mai nulla in difesa,  lo scarto supera le  20 lunghezze, e si va al riposo lungo sul punteggio di 38 a 16. Al rientro in campo i pavesi alzano l’intensità difensiva per provare a spezzare fluidità e pericolosità del gioco mantovano, ma, a differenza di gara 1, il JB non si fa sorprendere e punisce gli avversari su ogni raddoppio o cambio difensivo. Coach Trazzi non vuole  mettere in controllo la gara, sceglie di tenere alto il ritmo di gioco utilizzando tutte le rotazioni possibili per impedire agli avversari qualsiasi possibilità di riaggancio, e tutti i ragazzi buttati in campo rispondono con prestazioni importanti (Jack Pinzi su tutti). Nell’ultimo quarto il JB gioca quasi esclusivamente con i suoi under e riesce ugualmente a tenere a distanza di sicurezza i pavesi, la squadra è in fiducia e il gioco rimane efficace e produttivo. Si chiude sul punteggio di 71 a 40 con il boato del pubblico di casa che abbraccia i suoi leoni.

Il Junior Basket c’è, dopo la caduta di gara 1 orgoglio e tenacia hanno rimesso in pista la squadra che ora è ancora più consapevole delle sue potenzialità. Si va a Varedo contro una corazzata che potrà contare su due partite in casa su tre, ma per i ragazzi terribili del JB più difficile è la sfida e ambito il traguardo, più le energie per ottenerlo si moltiplicano. 

Go JBC!

Junior Basket Curtatone – Alberto