DERBY SERIE D – INFINITO JB: GIOCA, ENTUSIAMA…………..VINCE!

JUNIOR BASKET   84

SAN PIO X           77

Parziali  26-14, 49-33, 63-52

Arbitri: Di Rienzo – Marenna

Junior Basket: Pinzi, Asan 22, Moreno 19, Visentini, Rosignoli, Barrotta 3, Maiorino, Tosi, Prunestì (K) 11, Gorni 8, Diaconu, Savazzi 21.
Allenatore: Trazzi Stefano.
San Pio X: Piccinocchi 14, Altimani 22, Mattioli, Spagnolo, Salardi (K), Padovani, Montresor 14, Morello 9, Simeoni 10, Borretti 8.
Allenatore: Tosetti Ciro – 1° Ass.te: Spagnolo.
Curtatone –  Spettacolo e grande basket al Palasport di Curtatone, in una cornice di pubblico da categorie superiori, dove è andato in scena il derbissimo mantovano fra Junior Basket e San Pio X; l’hanno spuntata i padroni di casa 84 a 77 dopo una gara avvincente nella quale entrambe le squadre hanno dato il massimo per un risultato che valeva il primato in classifica e perché no, il titolo simbolico di leader di categoria della provincia.  La partita: partenza a razzo dei locali che, senza alcun timore reverenziale verso la capolista, imprimono alla gara ritmi e accelerazioni che disorientano un San Pio in difficoltà a trovare le giuste contromisure; i bianco blu mandano a referto ben quattro giocatori dello starting five, con capitan Dani Prunestì sugli scudi che infila ben 3 bombe e porta la sua squadra a chiuder il quarto in vantaggio 26 a 14. Nel secondo parziale le logiche non cambiano di molto, il San Pio cerca di rallentare i ritmi per riprendere in mano la partita ma non riesce a sviluppare una manovra fluida, sempre bloccata dalla difesa aggressiva e dinamica del JB. Altimani e Piccinocchi trovano a sprazzi giocate e spaziature di qualità ma non riescono a ridimensionare lo scarto; in casa Curtatone irrompe sul palcoscenico l’eleganza e la precisione di Diego Savazzi che accarezza con continuità la retina portando i locali al riposo sul + 16 (49 a 33). Nel terzo quarto il San Pio da squadra di razza qual’è, mette sul parquet tutta la sua qualità ed esperienza e per la prima volta il JB va in difficoltà, ma i ragazzi di coach Trazzi riescono a fare quadrato e a ricompattarsi mantenendo un vantaggio di 11 lunghezze. Ultimo parziale al cardiopalmo: la lunga e faticosa ricorsa della squadra di coach Tosetti arriva fino al – 5, e in fiducia per provare l’aggancio; i particolari possono fare la differenza e ogni scelta far spostare l’ago della bilancia da una parte o dall’altra. Il JB a questo punto si ritrova squadra compatta e coesa, e nella volontà di Cesco Gorni e nella caparbietà di Maxi Asan, che semina il panico infiando 12 punti consecutivi, trova le energie per respingere l’assalto degli ospiti; e con l’ultimo pick and roll sull’asse Moreno-Gorni con scarico sul perimetro per il rilascio morbido di Ale Barrotta dentro il canestro, chiude definitivamente la partita sul punteggio di 84 a 77.
Solo per la cornice di pubblico valeva la pena di esserci, per lo spettacolo offerto dalle due squadre ancora di più, complimenti al San Pio per non aver mai mollato, ma “chapeau” al Junior Basket per il piano partita preparato e applicato, per la regia, la qualità e la capacità di coinvolgimento espresse dai suoi giocatori senior, e per i grandi miglioramenti di tutti i giocatori junior ai quali ora il pallone non scotta più in mano.
Go JBC!
Junior Basket Curtatone – Alberto