SERIE D – IL JUNIOR BASKET CADE A OSPITALETTO E LASCIA IL PRIMO POSTO IN CLASSIFICA

OSPITALETTO       72

JUNIOR BASKET   61

Parziali  22-13, 34-32, 52-52.
Arbitri: Giupponi Marco – Zanotti Andrea,
Ospitaletto Basket ASD:  Cittadini 8, Loda 2, Patti F. 2, Patti M. 9, Nosa, Zekai 8, Bignotti 7, Pasini 22, Traccani, Prederi, Libretti 14.
Allenatore: Tanfoglio.
Junior Basket Curtatone: Pezzini, Pinzi, Asan 10, Moreno 25, Visentini, Barrotta 6, Maiorino 1, Tosi 11, Prunesti’ (K) 6, Gorni 2, Diaconu,  Mazzoni.
Allenatore: Trazzi  Stefano.
Ospitaletto: Gara storta, avvio allucinante con un parziale negativo di 15 -0, poca lucidità in campo, difesa con alti e bassi e tanta imprecisione in attacco; con questi presupposti da Ospitaletto non si poteva tornare che con una sconfitta. Come si diceva il match è iniziato subito in salita per il Junior Basket, partiti molli e deconcentrati, abbiamo subito la precisione al tiro di Pasini senza battere ciglio, e coach Trazzi è stato obbligato a bruciarsi subito il time out per cercare di rimettere a posto le cose. Qualcosa è migliorato in difesa e si è messa una toppa alla vena realizzativa degli avversari, ma in attacco sono continuate le difficoltà soprattutto nella percentuale al tiro anche su conclusioni facili e aperte, il – 9 al riposo ne è la testimonianza. Nel secondo quarto ci sono stati alcuni segnali di risveglio, la rimonta è stata lenta e difficoltosa, in più occasioni interrotta da break degli avversari frutto di black out offensivi mantovani; ma lo sforzo è stato premiato dal – 2 al riposo lungo. Tecnicamente si intravvedevano i presupposti per riprendere in mano la gara, ma le sensazioni non andavano nella stessa direzione: troppi errori banali, troppe incomprensioni in campo e quella fatica a trovare ritmi e continuità che davano sistematicamente ossigeno e fiducia agli avversari. Il terzo parziale, pur nelle difficoltà, vedeva il Junior Basket mettere la testa avanti e aprire spiragli di luce verso un finale positivo, il punteggio sanciva parità 52 a 52, ma in termini pugilistici il quarto andava assegnato “ai punti” ai ragazzi del JB. Ultimo quarto giocato con il cuore in gola, buona pressione difensiva anche se con diverse amnesie, poco contributo dall’attacco ancora asfittico ed impreciso; ed infatti, quando gli avversari nel finale hanno trovato continuità nelle conclusioni  la luce si è spenta, e da una gara punto a punto ne è uscito il risultato finale di 72  a 61, che giustamente ha premiato la squadra di casa più attenta, concentrata, e brava a sfruttare tutte le incertezze del Junior Basket.
Capita di perdere una battaglia, soprattutto al cospetto di avversari che hanno preparato e giocato un’ottima partita, da questa sconfitta vanno trovati i presupposti per fare quei miglioramenti che ti possono rendere ancora più forte; il bicchiere mezzo pieno sta nell’ottimo lavoro difensivo che le rotazioni della panchina hanno dato, il bicchiere mezzo vuoto sta nel fatto che forse non ci abbiamo creduto e provato fino in fondo.
Go JBC!
Junior Basket Curtatone – Alberto