Serie D – JBC: QUANDO VUOI PUOI!

BASKET CHIARI 80   

JUNIOR BASKET  83

Parziali  21-19, 42-39, 60-64

Basket Chiari :  Moretti, Orsatti 12, Garofalo 10, Curti M. 16, Mazzetti 1, Zangrandi 11, Monella 5, Curti A. 7, Manziana, Scalvini 18. All. Tusa
Junior Basket Curtatone :  Asan 17, Moreno 27, Barrotta 7, Braghini 5, Savazzi 16, Visentini, Rosignoli 5, Tosi 4, Gorni, Diaconu, Masenelli, Tognini. All. Trazzi  

Chiarill Junior Basket viola il campo della della capolista Chiari e la aggancia in vetta alla classifica dopo un partita difficile, giocata quasi sempre punto a punto, contro avversari che non hanno mai mollato sino alla fine. Parte bene il JBC con un Moreno in gran spolvero che colpisce con continuità dalla linea dei tre punti, ma soffre in difesa dove non riesce ad arginare il pick and roll di Orsatti e Scalvini; il quarto scorre veloce con un Chiari più in ritmo che chiude in vantaggio 21 a 19. Nel secondo quarto entrambe le panchine effettuano molte rotazioni per togliere punti di riferimento  agli avversari e cercare di tenere alti i ritmi, la gara sale di intensità ma si moltiplicano anche errori e palle perse, il parziali si chiude con un tiro da metà campo di Mirko Braghini che riduce lo svantaggio a -3 sul punteggio di 42 a 39. Nel terzo quarto la qualità della gara non migliora, c’è più paura di subire un break che volontà di provare a farlo, il JBC trova improvvisamente nelle accelerazioni al ferro di Maxi Asan l’arma migliore per far male alla difesa bresciana sbilanciata sul perimetro per impedire le conclusioni di Savazzi e Moreno; il “chico” spacca così la partita e regala al JBC un +4 in finale di parziale che da slancio e fiducia. Il JBC non molla e con l’energia e il cuore dei sui giovani Barrotta, Tosi, Masenelli, Visentini, Tognini e Rosignoli, alza ulteriormente pressing e intensità che capitan Savazzi finalizza con giocate di classe; si raggiunge il + 9 ma la sensazione è che il match non sia ancora chiuso. Ci pensa il bresciano Curti a rimettere in gioco la gara, con 6 punti consecutivi che riavvicinano il Chiari a – 2; si gioca con il cronometro e il fallo sistematico, ma i nervi del JBC reggono e con uno splendido 80 a 83 portano a casa una bellissima vittoria.

La partita non è stata bella, per la qualità delle due squadre e dei giocatori ci di poteva aspettare di più; ma è stata nonostante i tanti errori avvincente e mai scontata, corretta ma agonisticamente maschia, tattica ma con sprazzi di follia; ricca di spunti positivi e punti sui quali si dovrà ancora lavorare tanto, è stata………una vittoria di gran cuore! 

Go JBC!!!!!

Junior Basket Curtatone – Alberto