Una 1 DIV dispersiva mette a rischio le speranze playoff

JBC – BASKET BRIDGE 2.0 55-57

Nonostante una discreta prova per tre quarti di partita, la prima divisione JBC soccombe fra le mura amiche in uno scontro che avrebbe dato speranze al raggiungimento di un posto playoff.

I primi dieci minuti vedono la squadra di casa in leggero vantaggio, grazie a buone conclusioni merito di un gioco corale in cui a turno si distinguono i cinque titolari Masenelli, Pantic, Bonato, Marini e Gorni.

Nel secondo quarto è la panchina di Curtatone a promuovere un vantaggio in doppia cifra grazie ad un paio di bombe di Roversi.

Dopo l’intervallo lungo una difesa attenta e l’arsenale in post basso di Gorni permettono l’allungo dei padroni di casa fino a +20, che lascia intendere un finale di gara finalmente non al cardiopalma, dopo due partite (una sconfitta esterna ed una vittoria interna nel derby con Asola) decise negli ultimi minuti.

Nulla più lontano dal vero: prima un parziale ospite di 0-7, poi un repentino ulteriore parziale permettono ai bresciani di arrivare a contatto a pochi minuti dal termine.

JBC non trova la via del canestro nonostante le buone conclusioni disegnate, dal +4 dei padroni di casa si passa clamorosamente ad un canestro e fallo ospite che vale il +2 a favore dei bresciani a 4.6 secondi dalla fine.

Il tiro da tre di Pantic si spegne sul ferro, lasciando negli occhi dei ragazzi in bianco il rimpianto dei troppi errori commessi.

La via per i playoff è compromessa, ma assolutamente raggiungibile, se il cuore e la concentrazione saranno quelli dimostrati per 30 minuti abbondanti di partita. Che gli errori commessi siano da stimolo a correggerci, crescere ed arrabbiarci quel tanto che basta per i prossimi decisivi otto scontri.

JBC
Pinzi 4, Bonato 10, Siliprandi, Marini 3, Gorni 10, Morellini (cap), Masenelli 5, Roversi 10, Vucenovic 4, Scaratti, Pantic 9
All. Moreno, Ass. Ferraboschi

JBC Staff